Stefano Giraldi /

Bando Trasformazione Digitale PMI per superare la crisi

(Ultimo aggiornamento: April 10, 2021)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il Bando per la Digital Transformation delle PMI per favorire investimenti nella trasformazione tecnologica dei processi produttivi ed organizzativi delle micro, piccole e medie imprese.

Le agevolazioni verranno concesse mediante procedura valutativa a sportello attraverso la presentazione delle domande tramite procedura informatica a partire dalle ore 12 del 15 dicembre 2020.

Soggetti beneficiari

Il bando è rivolto alle aziende operanti in via primaria o prevalente:

  • nel settore manifatturiero
  • nei servizi diretti al settore manifatturiero
  • nel settore del commercio
  • nel settore turistico, se impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali

Requisiti:

  • Essere iscritte come attive nel Registro delle Imprese.
  • Avere almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese.
  • Aver conseguito, nell'esercizio cui si riferisce l'ultimo bilancio approvato e depositato, un importo di ricavi dalle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100 milia euro.
  • Non essere sottoposti a procedura concorsuale, non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

Agevolazioni previste

L'agevolazione riguarda il 50% dei costi sostenuti in un progetto di investimento, suddivisi nelle seguenti forme:

  • 10% sotto forma di contributo a fondo perduto
  • 40% come finanziamento agevolato (interessi zero)

La restituzione del finanziamento agevolato decorre dalla data di erogazione dell'ultima quota a saldo delle agevolazioni, con un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno per un periodo di durata massima di 7 anni.

Caratteristiche del progetto

Il bando ha come oggetto un progetto, redatto secondo uno schema previsto nel bando stesso, che può riguardare:

  • un progetto di innovazione di processo
  • un progetto di innovazione dell'organizzazione
  • un progetto di investimento

I progetti devono essere realizzati nell'ambito di una attività produttiva ubicata su tutto il territorio nazionale.

Il progetto deve avere le seguenti caratteristiche:

  • deve prevedere un importo di spesa non inferiore a 50 mila euro e non superiore a 500 mila euro
  • deve essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di accesso
  • deve prevedere una durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni

Il beneficiario, con richiesta motivata, può richiedere una proroga del termine di ultimazione non superiore a 6 mesi.

Investimenti agevolati

Gli investimenti ammissibili alle agevolazioni devono essere diretti alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi attraverso diverse tipologie di implementazione.

Implementazione tecnologie del Piano Nazionale Impresa 4.0

Rientrano nelle agevolazioni del bando tutti i progetti di implementazione delle tecnologie abilitanti individuate dal dal Piano Nazionale Impresa 4.0 suddivise nei seguenti ambiti:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata (robotica e automazione)
  • Soluzioni per la manifattura additiva (produzione con stampanti 3D)
  • Soluzioni che implementano la realtà aumentata a supporto dei processi produttivi
  • Soluzioni per la simulazione dei processi produttivi
  • Integrazione Orizzontale e Verticale dei sistemi informativi
  • Progetti di Industrial Internet, che uniscono insieme macchine intelligenti, sistemi di analisi e processi aziendali.
  • Progetti di Cloud Computing per la gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti
  • Implementazione di progetti di sicurezza informatica per le operazioni in rete su sistemi aperti
  • Big Data e Analytics per la raccolta ed analisi di grandi quantità di dati per estrarre informazioni utili all'ottimizzazione di prodotti e processi produttivi.

Implementazione tecnologie relative a soluzioni tecnologiche di filiera

Oltre agli investimenti individuati dal Piano Nazionale Impresa 4.0, il bando supporta l'implementazione di tecnologie relative a soluzioni tecnologiche e piattaforme digitali di filiera che abbiano i seguenti fini:

  • ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni fra i soggetti coinvolti nella filiera;
  • implementazione di software per la gestione dei processi di filiera;
  • implementazione e sviluppo di piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica integrate alle attività operative del processo di filiera;
  • implementazioni di altre tecnologie nell'ambito della filiera quali:
    • sistemi di e-commerce,
    • sistemi di pagamento mobile e via internet,
    • fintech,
    • sistemi elettronici di interscambio (EDI),
    • geolocalizzazione,
    • tecnologie per l'in-store consumer experience (ossia l'utilizzo di dispositivi digitali all'interno delle attività commerciali per migliorare l'esperienza d'acquisto dei propri clienti),
    • integrazione dei sistemi informativi (System Integration) applicata all'automazione dei processi ,
    • blockchain,
    • intelligenza artificiale,
    • Internet of Things.

Presentazione delle domande

Le domande di accesso alle agevolazioni vanno presentate con procedura informatica a partire dalle ore 12 del 15 dicembre 2020.

Per accedere alla procedura informatica è richiesta l'identificazione del compilatore (legale rappresentante del soggetto beneficiario) tramite SPID, CNS o sistema di identificazione Invitalia.

Riferimenti